L’evento “Arrivederci estate” in Villa Clerici a Cuggiono

Condividi questo ArticoloShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someonePrint this page

CUGGIONO – Una bella iniziativa per ribadire l’apertura al territorio che da sempre caratterizza le Case Famiglia del gruppo Fondazione Mantovani Onlus Sodalitas Cooperativa Sociale Onlus, per di più all’interno di una location suggestiva, qual è quella del parco centenario di Villa Clerici nel centro di Cuggiono.

L’evento ‘Arrivederci Estate’ ha riunito all’interno della Villa settecentesca per l’intera giornata gli operatori e gli ospiti delle Case  Famiglia di Busto Garolfo, Inveruno, San Vittore Olona e Villa Cortese, insieme a famigliari ed amici.

In mattinata, la Santa Messa celebrata da  don Francesco, già parroco di Inveruno, ha preceduto il momento conviviale del pranzo.  Quindi, nel pomeriggio, il momento clou della giornata con la sfilata di cappelli ‘l’Estate in testa’  con l’accompagnamento musicale della violinista Miranda e la partecipazione del pubblico che ha accolto con entusiasmo questa accattivante proposta.

A sfilare  con le diverse creazioni gli ospiti delle Case Famiglia, accompagnati dai loro animatori. Dai modelli più fantasiosi, a quelli stile crociera e poi ancora,  la sezione ‘vintage’. In passerella si sono visti davvero cappelli per tutti i gusti e per tutte le occasioni.

Ancora una volta questa proposta ha fatto emergere l’attenzione per la persona, i suoi talenti, le sue capacitàfoto10 (1)foto 3 (82) che debbono essere valorizzate in ogni fase della propria esistenza. E’ questa la stella polare lungo la quale si muove l’attività di Fondazione Mantovani Onlus e Sodalitas Cooperativa Sociale Onlus”  commenta il Direttore Generale del gruppo Michele Franceschina.

L’evento, sotto il Coordinamento della Sig.ra Marinella Restelli, ha visto inoltre la collaborazione di alcune attività commerciali del territorio, quali Lattuada Boutique e ‘Giorni passati’ entrambe di San Vittore Olona.

fonte: comunicato stampa ricevuto in redazione

Redazione
di Redazione Ticino Notizie

Potrebbe interessarti