Legnano, Franco Tosi: il Sindaco e l’Assessore regionale Massimo Garavaglia chiedono un incontro urgente al Ministro Calenda

Condividi questo ArticoloShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someonePrint this page

LEGNANO – “Un confronto aperto e produttivo con i vertici del Ministero dello Sviluppo Economico (Mise) sul futuro della Franco Tosi”.
E’ quanto viene richiesto dall’Assessore regionale all’Economia Crescita Semplificazione Massimo Garavaglia, a seguito del tavolo ministeriale in cui sono emerse alcune criticità legate alla permanenza della storica azienda legnanese sul territorio.

AIUTIAMO CHI CREA RICCHEZZA QUI – “Regione Lombardia e Comune di Legnano hanno chiesto oggi un incontro urgente con il Ministro Carlo Calenda – sottolinea Garavaglia –  In particolare, Regione Lombardia richiede al Ministro e al Ministero la massima attenzione per la Franco Tosi e per chi, come il Gruppo Presezzi, realizza industrie in Italia e crea occupazione”.

LAVORIAMO INSIEME – “Troppo spesso ci occupiamo di dismissioni e delocalizzazioni, chiediamo di parlare seriamente e ai massimi livelli, di sviluppo, di posti di lavoro, di attività e produzioni realizzate nei nostri territori. Siamo certi che la sensibilità del Ministro saprà accogliere questa istanza trovando insieme gli strumenti per intervenire concretamente” prosegue l’Assessore regionale all’Economia Crescita Semplificazione.

REGIONE FA LA SUA PARTE – “Ognuno deve fare la sua parte – conclude Garavaglia – noi come Regione ci siamo. Come è noto, infatti, abbiamo messo a disposizione fino a 2,2 milioni di euro a fondo perduto, nel rispetto delle regole in tema di aiuti di Stato, per cofinanziare un Contratto di Sviluppo con il Mise e la Bruno Presezzi Spa”.

(*fonte: Lombardia Notizie)

Massimo Garavaglia e sotto il sindaco di Legnano Centinaio

Redazione
di Redazione Ticino Notizie

Potrebbe interessarti