Emergenza siccità, da domani mattina ridotte le portate di Villoresi e Naviglio Grande

Condividi questo ArticoloShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someonePrint this page

Alessandro Folli, Consorzio ETVilloresi: “Non ci saranno comunque particolari disagi per il mondo agricolo”

MILANO – A seguito di quanto stabilito dal Comitato di Regolazione riunitosi lo scorso 8 agosto, a fronte dell’attuale situazione del sistema idrico originato dal Verbano e considerata l’impossibilità, da parte del Consorzio del Ticino, di continuare a garantire l’erogazione di 240,5 mc/sec, l’Ente regolatore del Lago Maggiore, a partire dalle ore 8.00 di mercoledì 23 agosto, attuerà la prevista riduzione di portata di 41,5 mc/sec, portando così il deflusso dallo sbarramento della Miorina da 240,5 a 199 mc/sec.

Il Consorzio Est Ticino Villoresi di riflesso effettuerà in pari data, secondo quanto imposto dal Consorzio del Ticino, le conseguenti manovre di diminuzione delle portate di concessione che, per quanto concerne il Canale Villoresi, passeranno da 50 a 40,5 mc/sec (a partire dalle ore 6.00) mentre, per quanto riguarda il Naviglio Grande, da 61 a 48 mc/sec (dalle ore 8.00).

Nonostante le riduzioni in oggetto, evidente conseguenza delle particolari condizioni di siccità che stanno caratterizzando il 2017, sarà comunque possibile assicurare il soddisfacimento delle attuali esigenze irrigue, ormai in diminuzione dalla seconda metà di agosto in previsione dell’ormai prossima chiusura della stagione, tra le più problematiche affrontate dal comparto agricolo nazionale.

 

Nella foto in evidenza Sandro Ubiali, vice presidente del Villoresi recentemente intervistato da TGCom 24 sul tema siccità, sopra il presidente Sandro Folli.

 

(*nota stampa a cura di Ticino Comunicazione Ufficio Stampa Consorzio ETVilloresi)

Redazione
di Redazione Ticino Notizie

Potrebbe interessarti