Cuggiono: la prima volta di “Io protagonista”

Condividi questo ArticoloShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someonePrint this page

 Nel fine settimana si sono svolti i  mercatini di Natale a Palazzo Clerici “Un’iniziativa di apertura al territorio per creare occasioni di incontro tra i cittadini e il mondo della fragilità attraverso i servizi gestiti da Fondazione Mantovani Onlus Sodalitas Cooperativa Sociale Onlus”

CUGGIONO –  Una ‘tre giorni’ all’insegna della solidarietà e della voglia di stare insieme, dove i veri protagonisti sono stati i ragazzi dei CDD (Centro Diurno Disabili), della RSD (Residenza Sanitaria per Disabili)  “Progetto Diamante” di Arconate e dello SFA (Servizio di Formazione all’Autonomia per Disabili) di Inveruno del Gruppo Fondazione Mantovani Onlus – Sodalitas Cooperativa Sociale Onlus.

Questo il significato della prima volta dei “Mercatini di Natale” organizzati da venerdì a domenica a Palazzo Clerici a Cuggiono.  Presenti, appunto, con i diversi operatori tutti i ragazzi delle strutture di Arconate, Camercatini 3mercatini 6stano Primo, Busto Garolfo, Trezzano sul Naviglio, Cogliate e Inveruno.

E’ la prima volta che organizziamo una cosa del genere tutti insieme – hanno evidenziato i coordinatori dei diversi Centri –  così sulla scorta di quanto già facciamo con “Olimpic Land” (evento sportivo ed aggregativo giunto ormai alla  XVI edizione) abbiamo pensato ad una iniziativa analoga per Natale. Un modo per far apprezzare a tutti i frutti del lavoro dei nostri ragazzi all’interno dei laboratori dove sono impegnati quotidianamente”.

Il ricavato dei Mercatini di Natale – all’interno del quale, peraltro, si potevano trovare  oggetti e ‘creazioni’ di ottima fattura – aveva come obiettivo l’acquisto di materiale per potenziare le attività didattiche e ricreative dei diversi Centri.

Un evento, dunque, che procede nel solco della filosofia di Fondazione Mantovani Onlus Sodalitas Cooperativa Sociale Onlus, ovvero, l’apertura al territorio e il far sentire gli utenti delle diverse realtà, parte integrante di una “grande famiglia”.  E’ stato così anche a Palazzo Clerici, dove la risposta della cittadinanza nel corso del fine settimana è stata molto significativa, anche grazie alle numerose occasioni di svago e di aggregazione organizzate per le famiglie.

Dai laboratori creativi e letture per i bambini della Scuola Materna di Cuggiono, ai momenti musicali, fino all’esibizione di domenica pomeriggio della Corale Santa Cecilia di Misinto (piccolo centro della Brianza) e alla apprezzata performance teatrale dei genitori attori della Compagnia di Rurù con “Sarà Natale se”.  E poi ancora il “Natale in Musica” con i bambini della Scuola Primaria di Castano Primo e quelli del “Progetto Scoiattolo” dell’Asilo Nido di Arconate.

Babbi Natale ed elfi hanno portato un ulteriore tocco di allegria all’atmosfera che si respirava nelle stanze di Palazzo Clerici, dove era possibile visitare anche la mostra ‘Artisti Insieme’ elaborazioni artistiche realizzate sempre dai ragazzi all’interno di progetti didattici che vedono coinvolte diverse scuole di ordine e grado del territorio. “Il bilancio di questa prima edizione – concludono le responsabili dei Centri di Fondazione Mantovani Onlus  Sodalitas Cooperativa Sociale Onlus – è certamente positivo.  E’ stato anche un modo intelligente per sensibilizzare i cittadini su un tema tanto delicato qual è quello della disabilità, ma soprattutto sulle grande potenzialità che questi ragazzi possono sviluppare se inseriti all’interno di un ambiente che li sappia valorizzare appieno”.  A riguardo, vale la pena ricordare, anche il bellissimo presepe realizzato dal  laboratorio di falegnameria e artigianato del CDD di Busto Garolfo diretto dal Signor Francesco Travaini, storico volontario.

(*comunicato stampa a cura di Fondazione Mantovani Onlus – Sodalitas Cooperativa Sociale Onlus)

 

Redazione
di Redazione Ticino Notizie

Potrebbe interessarti