Corbetta, una Notte Nera da 4000 persone

Condividi questo ArticoloShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someonePrint this page

Ecco il racconto della riuscitissima edizione 2017 della ‘Notte nera’ di Corbetta

CORBETTA – Sabato 11 novembre, avvolta nella nebbia, o meglio, nella “scighera” (in dialetto) si e’ svolta la dodicesima edizione di  “Era una notte nera…” Dal titolo: “Ritorno al futuro”.

Il racconto di quest’anno e’ stato un viaggio nel tempo alla scoperta di Corbetta.
Siamo andati a ritroso nel tempo fino ad arrivare alle origini della citta’.

Un viaggio che partendo dagli anni ’50, il periodo dell’unita’ d’Italia, la repubblica cisalpina, il dominio spagnolo, il periodo degli Sforza, l’arrivo dei Barbari fino al momento in cui i Celti, fondatori, hanno incontrato i romani.
Con la scusa della ricerca di una bevanda “speciale” abbiamo scoperto come si viveva a Corbetta nei tempi passati.

Nel corso della sua lunga storia, la gente di Corbetta ha incontrato molti popoli provenienti da luoghi lontani che hanno lasciato la loro impronta, Corbetta ha saputo arricchirsene e evolversi.

Con il passare degli anni qualcosa non è mai cambiato: lo sviluppo urbano ha mantenuto come centro il luogo sacro da cui partono il cardo ed il decumano; il fontanile, che proteggeva il villaggio è ancora presente e soprattutto è rimasta la voglia di stare insieme per raccontare le proprie storie!
La notte nera, ha visto la presenza di quasi 4000 persone. Oltre 200 quelle impegnate: guide, attori, staff tecnico e logistico, protezione civile…

Associazione tra artisti Ciridì ha curato la consulenza registica e drammaturgica mentre il service audio e video e’ stato gestito da BN Italy (di Marcello Catalano) ed Eclipse by Papiro (di Pierangelo Meda)

La notte nera ho potuto contare sulla collaborazione di:
Danza Controvento
Comitato di Castellazzo 
dei ragazzi delle scuole Medie Istituto A. Moro di Corbetta
e dei ragazzi del liceo Quasimodo di Magenta e dell’IIS  Alessandrini di Vittuone aderenti al percorso alternanza scuola lavoro con la Citta’ dei Bambini
La sicurezza e’ stata gestita dalla Protezione Civile (sez. Corbetta) e dalla Polizia Locale
Riferimenti storici  tratti da:
Origini ed evoluzioni di Corbetta, di Daniela Rimonta in quaderni del Ticino n8
Studi sull’evoluzione di Corbetta in La basilica di San Vittore a Corbetta, di Damiano Magugliani inQuaderni del Ticino n 27
Progetto “la storia una bella scoperta” a cura della 2B anno 2016-2017 scuola Media in collaborazione con  Archivio Pisani Dossi
Progetto “Corbetta in miniatura” a cura del laboratorio delle prime a tempo prolungato anno 2016-2017  scuola Media in collaborazione con  l’associazione Museo del Legno Luigi Magugliani

Si ringrazia per l’accoglienza e l’ospitalita’:
Associazione Il parco centro diurno pensionati Corbetta
Fratelli Cislaghi Marmi e Graniti
Oratorio S. Luigi e S. Agnese
Il Castelletto
Parrocchia S. Vittore
Villa Manzoli
Villa Frisiani Mereghetti Maggi

Un ringraziamento particolare alla famiglia di  Damiano Magugliani per averci permesso di  utilizzare i suoi disegni.

Ed infine, un enorme GRAZIE a tutti quelli che hanno sfidato il clima per seguire con noi questa storia.

Redazione
di Redazione Ticino Notizie

Potrebbe interessarti