Bareggio in festa per gli 80 anni di Rita Maggiolini e una storia imprenditoriale cominciata nel 1951

Condividi questo ArticoloShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someonePrint this page

Giunta ormai alla terza generazione, l’enoteca di via Novara è un solidissimo punto di riferimento per appassionati e grande pubblico

 

BAREGGIO – Festa grande in via Novara a Bareggio, dove nei giorni scorsi le famiglie Maggiolini e Galimberti hanno festeggiato gli 80 anni di Rita Maggiolini, che moltissimi bareggesi (e non solo) conoscono per aver consolidato e fatto crescere l’enoteca che porte il nome di famiglia, oggi divenuta una straordinaria realtà del wine & food grazie ai figli Giovanni e Gabriele, che assieme a Rita e suo marito proseguono l’attività di  vendita vini avviata nell’ormai lontano 1951.

L’ENOTECA MAGGIOLINI è stata fondata nel primo dopoguerra da Giovanni Maggiolini, insieme ai fratelli Giuseppe, Cesare e Carlo. Nel 1951, appunto, il  fondatore  iscrive l’attività alla Camera di Commercio di Milano. Originariamente questa era essenzialmente basata sulla commercializzazione di vini sfusi, liquori, acque minerali nonché uve da vino, impiegate anche nella nostra stessa cantina per produrre direttamente vini.

Nel 1996 Rita Maggiolini, che era subentrata al padre Giovanni dopo la morte (1966), viene premiata dall’Associazione Commercianti di Milano per più di 40 anni di attività; l’anno dopo la Camera di Commercio di Milano le conferisce il diploma con medaglia d’oro “Milano Produttiva 1997” e nel marzo 2004 si aggiunge il Premio Europeo Donna Terziario.


In più di 50 anni di esperienza l’attività dell’enoteca di Bareggio si è notevolmente sviluppata e diversificata: la cantina si è ingrandita per fare spazio a vini da imbottigliamento provenienti da tutta Italia; abbiamo ampliato il deposito per offrire una gamma più completa di prodotti; l’enoteca è stata arricchita da vini e distillati nazionali ed internazionali di alta qualità, oltre che da specialità gastronomiche prelibate.

I figli Giovanni e Gabriele, nel contempo, sono divenuti fornitori di alcuni tra i più importanti ristoranti di Milano e provincia: dal Seta dell’hotel Mandarin di Antonio Guida (due stelle Michelin) al celeberrimo Davide Oldani di Cornaredo, con cui c’è un rapporto di collaborazione e amicizia che prosegue da oltre 10 anni.

La signora Rita ha brindato assieme ai suoi cari con una bottiglia di Dom Perignon. Che dire, ottima scelta.. Auguri dalla redazione di Ticino Notizie!

F.P.

Redazione
di Redazione Ticino Notizie

Potrebbe interessarti