Abbiategrasso, maxi sequestro di abiti contraffatti da parte della Polizia Locale

Condividi questo ArticoloShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someonePrint this page

Il sindaco Nai: “Un’operazione di alto livello, ringrazio gli agenti che così sventano un traffico illegale e dannoso per i nostri commercianti”

 

ABBIATEGRASSO – Imponente la mole di abiti, scarpe, piumini, cappotti, borse contraffatti e tutti ‘griffati’ con nomi di forte richiamo (Colmar, Napajri, Nike, Adidas, Moncler) che questo pomeriggio la Polizia Locale di Abbiategrasso ha sequestrato e recuperato ad Abbiategrasso.

Si tratta di circa 150 capi (valore stimato dalle forze dell’ordine in circa 20mila euro) sequestrati a un extracomunitario di 32 anni, P.D.W., ‘pizzicato’ vicino all’Eurospin di Bià dagli agenti del comando retto da Maria Malini.

L’operazione è stata coordinata dal comandante, dal suo vice, da due agenti della Polizia Locale abbiatense, in sinergia col comando di Corsico e le Procure di Pavia e di Milano.

La persona fermata custodiva in un appartamento di Corsico, in via Grandi 9, abiti contraffatti e materiale di vario genere.

Un’operazione brillante elogiata dal sindaco Cesare Nai e dall’assessore alla Sicurezza, Marco Mercanti, secondo cui “stroncare traffici del genere equivale a stroncare l’illegalità e a sostenere i commercianti onesti”.

Le spedizioni della merci erano dirette propriamente ad Abbiategrasso. L’extracomunitario aveva precedenti penali per contraffazione di documenti e oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.

Redazione
di Redazione Ticino Notizie

Potrebbe interessarti